giovedì 15 settembre 2011

Ravioli dolci con sugo alla campidanese


Una telefonata a metà mattina "Amore, che fai?"
e io sereneramente rispondo "Niente di che, preparo i ravioli".
Subito un silenzio inquietante dall'altra parte del telefono, seguita da "Per informazione, quanti piatti e pentole stai sporcando?", risposta "Pochi amore, fidati di me...". Mento spudoratamente guardando la catasta di stoviglie ammassate nel lavandino che dovrò lavare velocemente prima che la mia dolce metà rientri a casa per pranzo e si accorga che nella nostra cucina è scoppiata una guerra.
Però sono soddisfatta. Sembrano buoni e il sugo è venuto bene.
A pranzo ne divoriamo 7 a testa, poi ci buttiamo sul divano per digerire questo frugale pasto alla sarda...

Ingredienti
per i ravioli:
- 700 gr di farina 00
- 5 uova
- sale
- un cucchiaio d'olio

Per il ripieno:
- 800 gr di ricotta di mucca
- 1 bustina di zafferano
- scorza di un limone
- scorza di un'arancio
- un cucchiaio d'olio
- sale

Per il sugo:
- 400 gr di salsiccia
- 2 barattoli di pomodori pelati
- olio
- mezza cipolla
- 1 bustina di zafferano
- 1 tazzina da caffè di vino bianco
- sale
- zucchero
- qualche foglia di basilico.

Con le dosi che vi ho dato per il sugo potete condire ravioli per circa 4 persone, più o meno 5 a testa, ma io amo esagerare e so già che qualcuno vorrà fare il bis.

Iniziamo a preparare la pasta: mettiamo a fontana la farina con un pizzico di sale e aggiungiamo le uova. Lavoriamo con le mani fino ad ottenere una bella palla che avvolgeremo in un canovaccio umido e lasceremo riposare per una mezz'oretta.






Mentre l'impasto riposa, prepariamo il ripieno condendo la ricotta con il sale, le scorze grattugiate degli agrumi e lo zafferano. Alla fine dovremo avere una farcia molto morbida color oro, molto profumata.





E' arrivato il momento di stendere la pasta, creando una sfoglia molto fine. Aiutandoci con un cucchiaino disponiamo dei mucchietti di ripieno ben distanziati tra loro su un lato della pasta; poi prendiamo l'altro lato e copriamo il tutto. Prima di tagliare la sfoglia è importante far aderire la pasta contro il ripieno, solo così i ravioli resteranno gonfi senza perdere il ripieno durante la cottura.

Disponiamo i ravioli su un vassoio dove avremo precedentemente posato un canovaccio cosparso di farina, e continuiamo così per i vari strati facendo attenzione che non si tocchino tra loro. Infatti la pasta si attaccherebbe e addio bel raviolino.

E' arrivato ora il momento di preparare il sugo. Sminuzziamo la cipolla e mettiamo a soffriggere in un filo d'olio, poi aggiungiamo la salsiccia che però andrà sfilata dal budello in modo che si sbricioli per bene.
Sfumiamo col vino, e aggiungiamo i pelati e lo zafferano. Aggiustiamo di sale e zucchero e lasciamo cuocere per almeno una mezz'ora. A cottura ultimata aggiungiamo il basilico, tagliandolo con le mani.
Cuociamo infine i ravioli in abbondante acqua salata e condiamo col sugo. A piacere possiamo condire ulteriormente con una spolverata di pecorino sardo.





2 commenti:

speedy70 ha detto...

Adoro fare la pasta in casa; strepitosi i tuoi ravioli cara Roberta, li provo, grazie!!!!!

Silvia - Profumo di cose buone ha detto...

ciao Roberta! eccomi tra i tuoi sostenitori :) grazie per aver scelto di partecipare al mio contest!! a presto per il risultato!! buona serata :)

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Critiche, consigli e opinioni sono sempre ben accetti, basta che siano espressi con educazione e linguaggio appropriato.