sabato 3 marzo 2012

Ricordi dell'ACR e Tortine ai kiwi





Gli avvenimenti di questa settimana mi hanno lasciato attonita. Nessuna voglia di raccontare, di parlare, neanche di pensare. Poi ho iniziato a ricordare quante cose felici ho vissuto durante la mia adolescenza, e una la vorrei tanto condividere con voi.
Tanti e tanti anni fa facevo parte dell'ACR (azione cattolica ragazzi) e gli educatori del mio gruppo erano Emanuele M. e Valentina S.
Emanuele era divertente, allegro e oltre a non prendere sul serio sè stesso, non prendeva sul serio neanche la povera Valentina, una ragazza dolcissima e di una bontà esagerata...
Per intenderci, un giorno mentre Vale in preda al raffreddore ci parlava di qualcosa in modo serio, e noi ragazze bisbigliavamo tra di noi dell'ultima puntata di Piccoli Problemi di Cuore (cartone animato molto in voga al periodo), Emanuele a un certo punto si alza e dice: "Fermi tutti! Guardate il naso di Valentina! Non sembra Mastro Ciliegia?", ovviamente tutti siamo scoppiati a ridere per questa uscita così imprevvista. E' uno dei ricordi più spassosi che ho di quei due...

Ma un'altra cosa di cui si ride tanto ancora oggi, sono le tremende torte che preparava Vale.
Ogni compleanno veniva festeggiato con una delle sue torte, e onestamente a chiamarle così mi sembra di esagerare parecchio...Onestamente sembravano anche buone, ma erano praticamente impossibili da mandare giù, troppo burro e troppo troppo asciutte. Era come mangiare 3 Buondì di fila senza bere neanche un sorso d'acqua. Credo di non averne mai finito una fetta intera, e che Manu gettasse la sua nella pattumiera quando Vale non guardava.

Non pensavo a queste cose da anni e anche se è stato un lutto a risvegliarmi la memoria, sono felice di poter condividere queste cose con voi.
Ma ora passiamo al dolce di oggi.
Sono delle tortine molto fresche, adattissime alla stagione estiva, e neanche troppo dolci, decisamente da provare.


Tortine ai kiwi

Ingredienti per 8 tortine:

  • 200 gr di farina 00
  • 1 vasetto di jogurt bianco
  • 100 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 60 ml di olio di arachidi
  • 4 kiwi
  • 1 bustina di lievito
  • 1 cartoncino di panna montata
  • sale
Lavoriamo in una terrina le uova con lo zucchero con le fruste elettriche.
Aggiungiamo l'olio e lo jogurt e continuiamo a mescolare fino ad ottenere un composto spumoso.
Sbucciamo 2 kiwi e frulliamoli, poi aggiungiamoli all'impasto.
Uniamo infine la farina, il lievito e un pizzico di sale.
Disponiamo l'impasto in pirottini larghi e dal bordo basso e cuociamo a 180°C per circa 10-15 minuti.
Una volta che saranno freddi, ricopriamo le tortine con della panna montata e decoriamo con le fettine di kiwi.
Io le trovo molto indicate per accompagnare un buon the  o un caffè nel pomeriggio.

4 commenti:

carla ha detto...

a volte una cosa brutta ci fa ricordare tante cose belle e piacevoli a cui magari non si dava peso!
e hai scelto un bel dolcino delicato che rispecchia la dolcezza di quei ricordi!

Pecorella di Marzapane ha detto...

Ciao!
Divertentissimo il tuo racconto sulle "torte mattone" :)
Le tue tortine invece sembrano davvero invitanti e fresche,
Tiziana

LAURA ha detto...

Ciao, anch'io sono andata all'ACR..quanti ricordi....Buonissime le tue tortine ai kiwi!!!
Baci

lucy ha detto...

e'proprio vero che alle volte basta il pensiero...meglio allora che quelle torte!ottime invece le tue!!!

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Critiche, consigli e opinioni sono sempre ben accetti, basta che siano espressi con educazione e linguaggio appropriato.