giovedì 17 maggio 2012

Budino di carciofi con salsa di bottarga e carasau

                          

Ho passato gli ultimi tre anni a cercare di rendere il mio giardino una piccola oasi di pace e armonia. L'ho sempre sognato pieno di colori vivaci e fiori profumati.
Ho strappato erbacce, potato alberi, rinvasato piante, raccolto foglie secche, ma per quanto mi sforzassi non riuscivo mai a ottenere il risultato sperato.
Tutto questo fino a che non ho capito che la natura doveva fare il suo corso, e allora mi sono rilassata; ho continuato a curare il mio giardino ma con meno stress e i risultati sono apparsi magicamente qualche giorno fa. Rose rosse, fucsia, rosa, bianche e screziate, gerbere rosse e rosa, calle profumate e ortensie. E' stato un piccolo miracolo.
La morale di tutto ciò è: tempo al tempo. Non siamo impazienti e attendiamo con calma che sboccino i frutti nel nostro lavoro, solo così ne potremo godere al meglio!



Ora parliamo di cose serie ovvero dell'MT Challenge di maggio.
La mia ricetta è un budino di carciofi accompagnato da una salsina alla bottarga e da pane carasau.
Credetemi è di una facilità imbarazzante prepararlo.
Quello della foto l'ho divorato a pranzo prima di andare a lavoro, ma la mia sorpresa è stato vedere Stefano felice di scaravoltare il suo budino nel piatto e di cospargergelo con bottarga grattugiata per cena. Ebbene sì, anche queste sono soddisfazioni!


BUDINO DI CARCIOFI CON SALSA 
DI BOTTARGA E CARASAU


Ingredienti:

200 ml panna da cucina
450 gr di cuori di carciofi
30 gr di parmigiano
2 uova
sale
bottarga grattugiata
olio extra vergine d'oliva
pane carasau

Cuociamo in acqua bollente i cuori di carciofo finchè non saranno morbidi,
poi frulliamoli e mescoliamo con la panna, le uova, il parmigiano e il sale.
Dividiamo il composto di stampini unti con dell'olio 
e cuociamo a bagnomaria per circa 20-30 minuti a 180°C, 
ovvero fino a che non si forma la crosticina sopra.
Ultimata la cottura lasciamo freddare e sformiamo con attenzione.

Ora mescoliamo bene in una ciotolina della bottarga grattugiata con qualche cucchiaio d'olio fino ad ottenere una salsa morbida e profumata con cui condiremo a piacere i nostri budini.

Serviamo con del pane carasau che da' croccantezza al piatto e rivela il cuore sardo della ricetta e della cuoca che l'ha preparato.









2 commenti:

Acquolina ha detto...

mi piace il cuore sardo di questo piatto, che gusto! e il pane croccante lo accompagna benissimo!
grazie e complimenti! :-)
Francesca

Alessandra Gennaro ha detto...

possiedo un pollice nero, che di più non si può, ma amo i giardini, specie quando sono in fiore.
e mi piace anche tanto questo tuo budino, che ha la bontà delle cose semplici, a portata di mano, genuine e naturali. Come dice Francesca, prima di me, c'è un "cuore sardo", nel tuo budino. E resistergli è impossibile!
grazie
ale

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Critiche, consigli e opinioni sono sempre ben accetti, basta che siano espressi con educazione e linguaggio appropriato.