venerdì 15 giugno 2012

Panna cotta ai pistacchi




Finalmente trovo il tempo di postare questa ricetta. Niente di che per carità, solo quello che il mio pochissimo tempo a disposizione mi permette di preparare. 
Non ho voglia di fare nulla, fa caldo e a lavoro sembra di stare in uno dei gironi dell'Inferno di Dante. Per rendervi conto della cosa immaginatevi un'orda di pazienti dai 50 anni in su; quelli in sedia a rotelle sgomitano tra loro per accedere prima alla sala dialisi e non gliene frega nulla se tra quei due maledetti letti non ci passano... 
Durante la terapia sono un continuo nastro di lamentele e/o richieste che si vanno ad aggiungere ai problemi di salute che noi infermieri e medici ci impegniamo ad affrontare, se poi aggiungiamo il fatto che lavoriamo con un macchinario complicato come il rene artificiale vi ho fatto un quadro abbastanza fedele della realtà che mi circonda. 
Però i parenti dei pazienti sono spesso le persone peggiori.
Un malato cronico è malato punto e basta. Sta male e lo devi accudire con tanta pazienza sperando di non vedere mai un tuo familiare su quel letto.
Ma i parenti?
Fanno tutto ciò che gli vieti! 
Non mettono i calzari per entrare in sala dialisi;
sbirciano attraverso il paravento per vedere cosa succede in sala;
se gli spieghi che il loro parente deve andare via in carrozzina se ne fregano, lo obbligano a camminare e si lamentano pure se il poveretto cade miseramente provocandosi ematomi ed escoriazioni.
Potrei continuare la lista per molto molto tempo ma credo che vi annoierei terribilmente... Spero di avere presto qualcosa di più spassoso da raccontarvi, e certe volte il mio lavoro lo è, ma non in questo periodo. Decisamente no!

Vi lascio la ricetta di questa panna cotta intanto, che così come il creme caramel non mi piace, ma questa con i pistacchi ho provato ad assaggiarla e devo dirmi proprio soddisfatta.
Una rivisitazione particolare di uno dei più famosi dessert al cucchiaio.



PANNA COTTA AI PISTACCHI

500 ml di panna
80 gr di zucchero a velo
10 gr di colla di pesce
80 gr di pistacchi
una nocciolina di burro

Facciamo bollire la panna con lo zucchero a velo.
Ammolliamo in acqua la colla di pesce che poi aggiungeremo alla panna.
Spennelliamo lo stampo scelto con del burro fuso e spargiamo i pistacchi in modo da foderare i bordi.
Versiamo la panna e lasciamo raffreddare per almeno 2 ore in frigo.



4 commenti:

Stefania Orlando ha detto...

Non ho parole per questi parenti di cui parli...poveri malati :-(
Mentre questa panna cotta è sublime!

Rosalba (Le Semplici Ricette di Nonna Papera) ha detto...

Purtroppo ci sono situazioni paradossali, ti capisco perchè mio marito me ne parla spesso...la tua panna cotta è deliziosa

Federica Simoni ha detto...

ciao Roberta..non ho parole per quello che hai scritto.
mentre la panna cotta è irresistibile.

ps: grazie per l'invito ma io non seguo i contest.

stefy ha detto...

Giuro che la panna cotta al pistacchio non l'avevo veramente mai vista....bell'idea!

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Critiche, consigli e opinioni sono sempre ben accetti, basta che siano espressi con educazione e linguaggio appropriato.