martedì 18 settembre 2012

Torta pasqualina rivisitata


Passate le vacanze e un agosto senza pressioni in cucina, a settembre di riparte alla grande con l'MT Challenge. Ma ragazze stavolta la sfida è durissima.
Inizialmente pensavo di dare forfait, terrorizzata dall'idea di dover tirare una sfoglia a mano. 
E chi l'ha mai fatto? Io non sono come quelle blogger temerarie che partendo da un po' di farina e altre due cose ti tirano fuori ravioli e tagliatelle col solo aiuto del mattarello. 
Alla fine ho deciso di affrontare il mio personalissimo demone e di preparare una mia rivisitazione della torta pasqualina, che tra l'altro ho mangiato solo congelata e quindi comprata al supermercato....
In realtà ne ho preparato due, ma la prima diciamocelo, faceva veramente schifo, quindi è finita nella pattumiera. La seconda, che è questa delle foto, è decisamente meglio.
Un ripieno leggero leggero per non sentirsi "abbacchiati" dopo il pasto e il gioco è fatto.
Confesso che tenere le mani in pasta è stato molto rilassante ma non è un'esperienza per cuori deboli!


La ricetta della sfoglia è quella di La cucina piccolina mentre il ripieno è semplicemente a base di ricotta e spinaci. L'uovo al centro non poteva mancare, e aprire la torta trovando la sorpresa è meraviglioso!

Per la pasta:
300 gr farina 0 o manitoba
sale
30 gr olio
75 ml vino bianco secco
75 ml acqua

Impastare tutto e formare un impasto morbido ma non appiccicoso.
Formare 5 palline e fare riposare coperte almeno 1 ora, meglio 2.

Per il ripieno:
250 gr di spinaci bolliti
250 gr di ricotta
1 uovo
noce moscata
sale
pepe

Mescolare gli spinaci con la ricotta, una presa di sale e una spruzzata abbondante di noce moscata.
Teniamo l'uovo e il pepe per dopo.

Ungiamo la teglia e disponiamo i primi due strati di sfoglia tirati ben sottili e spennellati d'olio.
Distribuiamo il ripieno.
Al centro facciamo un fossetto col dorso di un cucchiaio e mettiamoci  dentro l'uovo spruzzato di pepe.
Infine copriamo con le altre tre sfoglie tirate il più sottile possibile sempre spennellate d'olio e gonfiate con la cannuccia per intrappolare l'aria al loro interno.
Chiudiamo bene i bordi per evitare che si sgonfi tutto e mettiamo in forno caldo a 180°C per circa mezz'ora.

La mia torta è uscita ben croccante in cima, proprio come piace a noi, 
ma accompagnata dalle altre sfoglie morbide e leggere.





6 commenti:

Mariangela Circosta ha detto...

Il secondo esperimento ti è venuto benissimo! Mi piace molto la torta pasqualina!!!

Daniela ha detto...

peccato per la prima versione....ma la seconda direi che ti ha perfettamente ricompensato dello sforzo creativo e hai certo distrutto qualunque demone tu abbia mai avuto :-))))) Buona serata
Dani

manu ha detto...

Mhhhh bellissima e soprattutto beliziosa!
Buona serata

SQUISITO ha detto...

una meraviglia!
alla prossima e buona giornata!

Giulia ha detto...

ma è golosissima!!!! bella e fa venire voglia di prendere a morsi la foto!

Vitto da Marte ha detto...

Versione con ripieno leggera e cupola croccante!!!
ma che bella, dai!
Vedi che non è mica difficile questo impasto!
E hai già scoperto da sola che per avere la sfoglia croccante basta farla appena appena più spessa!
E quel ripieno che spunta dalla sfoglia! Quella foto è così bella che sembra di poter assaggiare. Un morso te lo rubo subito!
Vitto

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Critiche, consigli e opinioni sono sempre ben accetti, basta che siano espressi con educazione e linguaggio appropriato.