domenica 9 giugno 2013

Sformato di ricotta e bietola


Primo giorno di mare.
Finalmente è arrivato il momento giusto e la giornata giusta.
Sveglia con calma, pasta e cappuccino al bar, capotte della macchina abbassata e via verso Costa Rei, una delle più belle località di mare della Sardegna. Sì, c'era un po' di vento ma niente che potesse rovinare una location così bella. Appena arrivati poi per prima cosa siamo andati da Nando. 
Credetemi vale la pena spenderci due paroline. 
Nando è un pittoresco personaggio che gestisce un chiosco in riva al mare, cagliaritano DOC per lui l'ospitalità è sacra e tratta tutti come se fossero amici di vecchia data senza lasciarsi andare a stupide formalità da ristorante di classe. Il suo carattere è una delle attrattive principali del chiosco, ma non meno importante è la bontà della cucina che serve. 
Onestamente non so neanche se con i prezzi che fa gli resti qualche spicciolo in tasca.
Noi con 45 euro abbiamo avuto: due spritz come aperitivo, vino, acqua, una teglia enorme di zuppa di cozze e arselle, verdure grigliate, polpo con patate (e chiariamo che era un polpo intero), spaghetti con i frutti di mare e un fritto misto freschissimo. Avessi mangiato tutto questo in un ristorante a Cagliari avrei speso almeno 30 euro a persona. 
Certo, abbiamo mangiato con piatti di plastica su tavoli malandati, ma volete mettere la felicità di mangiare davanti al mare cristallino mentre la brezza ricca di salsedine ti sfiora il viso?
Bè è una sensazione che auguro a tutti almeno una volta nella vita.


Ora, visto che nel fine settimana ci concediamo delle cose molto goduriose capirete che entro settimana mangiamo cose rapide e leggere che si possano preparare con anticipo. L'esempio classico è lo sformato che si può personalizzare in mille modi diversi: io ho sfruttato della bietola e della ricotta che avevo in casa e nel giro di un'oretta la cena era pronta.

Ingredienti:
300 gr di bietola
250 gr di ricotta
3 uova
sale
noce moscata
olio

Laviamo bene la bietola e facciamola bollire finchè non sarà cotta, poi facciamola raffreddare in uno scolapasta in modo che l'acqua accumulata durante la cottura venga eliminata. Intanto lavoriamo la ricotta con le uova, un pizzico di noce moscata e una presa di sale. Aggiungiamo la bietola tagliata grossolanamente e mescoliamo bene. Ungiamo una teglia con dell'olio e versiamoci dentro il composto.
Inforniamo a 190°C per circa 45 minuti, poi lasciamo raffreddare sformiamo e serviamo tiepida o fredda.

6 commenti:

Valentina ha detto...

una idea meravigliosa, qui manca la ricotta!

manu ha detto...

Bellissimo e buonissimo.
Alla prossima

Nonna Papera ha detto...

Proprio conveniente e poi vicino al mare... Ottimo anche questo sformato, baci :)

La mia cucina improvvisata ha detto...

Ciao, ho un regalo per te, passa a trovarmi: http://lamiacucinaimprovvisata.blogspot.it/2013/06/il-mio-terzo-e-quarto-riconoscimento.html, a presto, baci, Martina

LaMiciaCleo ha detto...

Carina l'idea di questo sformato! :-)

Anonimo ha detto...

Secondo te,posso prepararlo il giorno prima e metterlo in frigo?grazie

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti! Critiche, consigli e opinioni sono sempre ben accetti, basta che siano espressi con educazione e linguaggio appropriato.